Tag

,

orq_tvictor

Il contesto storico nel quale opera l’Orquesta Típica Victor si identifica con il periodo detto Guardia Nueva e si protrae fino agli inizi della Epoca de Oro del tango. La maggior parte dei conjuntos legati al tango tradizionale derivante dalle decadi precedenti si caratterizzano per uno stile con arrangiamenti poco complessi ed una ritmica nuda e cruda, soprattutto se messi a confronto con le orchestre dagli anni 40 in poi. La Típica Victor appartiene al quell’insieme di formazioni dall’evidente impronta tradizionalista, insieme ad altre realtà come le orchestre di Francisco Canaro e Juan Maglio “Pacho”, tanto per citare due esempi.

Nonostante i cambi frequenti di musicisti all’interno del conjunto, la Típica Victor mantenne inalterato il proprio stile durante i suoi 20 anni di attività. Il linguaggio musicale è quello che lega fortemente la scelta del tempo, ritmo e armonia alla necessità di comporre brani facilmente ballabili. Saranno i compositori “evoluzionisti” che sperimenteranno nuovi arrangiamenti con formule sempre più complesse, create per il ballo ma anche per l’ascolto.

Parlando del tempo musicale, la quasi totalità dei brani interpretati dalla Victor sono caratterizzati da un tempo fisso (stesso numero di battiti al minuto dall’inizio alla fine del tema), per quanto già si intravede, nei brani più tardi, la sperimentazione di brani con tempo variabile, generalmente tendente all’accelerazione. Il modello di marcazione più seguito è il “marcato in 4”, ossia l’essenza ritmica del tango tradizionale. Nel caso della Típica Victor, vi è una preferenza ad accentuare più forte le pulsazioni 1 e 3 della battuta, senza giungere però a forme esagerate culminanti nell’effetto della yumba tanto caro a Pugliese. Gli strumenti con ruolo percussivo sono il contrabbasso ed il registro grave (mano sinistra) del pianoforte, i quali suonano spesso in staccato. Un esempio che possa riassumere tutte queste osservazioni è il brano Ventarrón del 1933, dove si può percepire anche una accelerazione del tempo tra l’introduzione ed il tema principale.

Orquesta Típica Victor con Alberto Gómez – Ventarrón (1933)

Per quanto riguarda le variazioni melodiche che si installano sopra la struttura ritmica tradizionale del “marcato in 4”, la Típica Victor non si distacca dalle altre orchestre del periodo. In molti brani compare l’alternanza tra melodia cantabile e ritmica, abbellite dall’inserimento di brevi pizzicati semplici e multipli di violino, o altri effetti come quello di “grattare” le corde tra ponticello ed attaccatura delle stesse. Anche l’uso dell’arrastre è udibile in molti passaggi, sia di violino che di bandoneón, sempre in forma piuttosto pacata. Passando agli assoli, comuni sono ancora una volta quelli di violino, anche se gli arrangiatori dell’orchestra non disprezzavano alternare spunti di pianoforte o virtuosismi di bandoneón. Nell’ascoltare gli esempi seguenti è possibile cogliere questo insieme di sfumature che in molte interpretazioni della Típica Victor hanno costituito il sale di uno stile quadrato, pulito e fortemente ancorato alla tradizione. Una breve presentazione può essere utile per focalizzare alcuni tra gli elementi più interessanti di ciascun brano. Nel primo, C.T.V. si ascoltano bene, in alcuni passaggi, gli arpeggi multipli di violino ed il controcanto dello stesso con in bandoneónes. Jueves presenta diversi virtuosismi di bandoneón, oltre ad assoli di violino. Infine El Chamuyo presenta diversi arrastre ben marcati, melodia principale con violini dai quali si separa un assolo in controcanto, pizzicati e spunti melodici.

Orquesta Típica Victor – C.T.V. (1932)

Orquesta Típica Victor – Jueves (1934)

Orquesta Típica Victor – El chamuyo (1930)

Questi sono solo alcuni esempi, scelti soggettivamente rispetto ad altri, eppure la storia discografica della Orquesta Típica Victor offre un panorama ancora più ricco di spunti stilistici che rappresentano una variegata cornice di abbellimenti per la corrente tradizionalista alla quale l’orchestra appartiene.

Fonti consultate:

  1. Todo Tango – Orquesta Típica Victor: semblanza, historia, biografia
  2. Roberto Daus – Historia del Tango Vol.1
Annunci