Roberto Firpo – Discografia

Tag

,

02480002706106-1._tistandard_.300x300

La produzione discografica di Roberto Firpo fu davvero immensa, comparabile solo a quella di Francisco Canaro per numero di incisioni, in un periodo compreso tra il 1912 ed il 1959. Tra le registrazioni acustiche e quelle elettriche si stimano circa 3000 temi, la maggior parte eseguite per la Odeón. Tuttavia, è molto probabile che molti altri brani non siano mai stati riportati su disco; questo rende l’opera di Firpo ancora più imponente e lo colloca tra i padri fondatori delle fortune discografiche della famosa Odeón, insieme agli altri pilastri rappresentati da Francisco Canaro e Carlos Gardel. Continua a leggere

Annunci

Roberto Firpo – Biografia

Tag

,

e77f01b87e9b047a815c4ac7ad22113b

Pianista, direttore e compositore, Roberto Firpo fu uno dei primi leader evoluzionisti che il Tango abbia conosciuto, una indiscussa istituzione della Guardia Vieja e dell’intero genere musicale rioplatense. Durante il periodo di sviluppo dell’Orquesta Típica ebbe l’intuizione vincente di introdurre il pianoforte in pianta stabile come strumento conduttore dell’orchestra. Figlio di un umile bottegaio, Don Nicolás, e di Celestina Verdessi, nacque il 10 maggio 1884 a Las Flores, nella provincia bonairense. Continua a leggere

Ada Falcón si presenta

Tag

,

Bk7jdq3FEl_930x525

La vita di Ada Falcón fu, senza ombra di dubbio, paragonabile a quella di una star del cinema americano, con i suoi eccessi e stravaganze, il lusso sfrenato ed i capricci caratteristici di chi può aver tutto dalla vita e si lascia ubriacare dal successo. Eppure, la personalità di una delle cantanti più famose del tango argentino è così articolata, che non basterebbe una monografia a sviscerarla in dettaglio. Dai rapporti con la famiglia ed un padre che mai conobbe, alla relazione con Francisco Canaro, fino alla forte religiosità che la accompagnò durante la sua vita e ne segnò il destino. Continua a leggere

Ada Falcón – Lo stile

Tag

,

hqdefault

Le voci femminili irrompono nel tango quasi contemporaneamente, come un fulmine a ciel sereno, tra il 1923 ed il 1930. Durante questo periodo la voce del gentil sesso rappresentò un’interessante variante al predominio dei registri maschili. Ada Falcón appartenne alla prima grande generazione di donne che raggiunsero il successo nel tango, ciascuna con il proprio stile e timbro. Sue colleghe furono, ad esempio, Rosita Quiroga, Azucena Maizani, Tita Merello, Mercedes Simone e Tania. Continua a leggere

Ada Falcón – Discografia

Tag

,

02480002745266-1._tistandard_.300x300

La carriera discografica della “Emperatriz del Tango” Ada Falcón gravitò principalmente intorno alla figura di Francisco Canaro, con il quale incise 203 temi, ossia la maggior parte della produzione canora che l’ha resa celebre nel panorama delle voci femminili degli anni ’30. Così come il suo mentore, Ada Falcón si legò contrattualmente alla Odeón, eppure gli esordi furono incisi su dischi RCA Victor. Si tratta di 4 brani che la “Sacerdotisa del Tango” (altro soprannome della cantante) registrò con l’orchestra di Osvaldo Fresedo nella seconda metà del 1925 (Oro y seda, Pobre chica, Casquivana, Risas de cabaret).

Continua a leggere

Ada Falcón – Biografia

Tag

,

maxresdefault

Aída Ada Elsa Falcone, in arte Ada Falcón, nacque a Buenos Aires il 17 agosto 1905. Insieme alle sorelle maggiori, Amanda e Adhelma, fu incoraggiata dalla madre a percorrere la carriera artistica fin dall’infanzia. Il talento innato della Falcón ed il suo percorso pieno di successi e travolgenti episodi extra professionali contribuirono ad immortalarla come mito tra le voci femminili del Tango. Come Carlos Gardel, rapito dalle divinità della musica all’apice della fama per esser trasformato in leggenda, così Ada Falcón si consegnò alla storia con una morte metaforica, allontanandosi dalle scene nel momento di massima popolarità.

Continua a leggere

Ricardo Tanturi si presenta

Tag

,

6a00d83454a05169e201b7c8b2c9bd970b-600wi

La personalità di Ricardo Tanturi fu veramente signorile nei modi e nell’atteggiamento quotidiano, tanto da meritarsi l’appellativo di Caballero del Tango per il suo approccio sempre gentile e pacato. Del resto, gli studi da dentista e le frequentazioni universitarie avevano senz’altro contribuito a donargli una educazione, anche nei modi, di primo livello. Aneddoti relativi alla persona di Tanturi sono rari, anche perché altri personaggi dal temperamento più ardente, come Alberto Castillo, attirarono gran parte dell’opinione pubblica dell’epoca, facendo parlare i rotocalchi e lasciando in eredità diversi episodi curiosi. Continua a leggere

Ricardo Tanturi – Lo stile

Tag

,

Orq_Ricardo_Tanturi

L’Orquesta Típica di Ricardo Tanturi rientra a pieno titolo nella generazione di conjuntos che caratterizzarono gli anni ’40, quella Epoca de Oro considerata la più ricca di talenti della storia del tango. Unitamente a Rodolfo Biagi, Juan D’Arienzo e Alfredo De Angelis, il Caballero del Tango si distinse per uno stile pieno di leggerezza, povero di sofisticazioni musicali, ma ben diretto alla pista da ballo, ai piedi dei ballerini. La critica musicale ha sempre rimproverato a Tanturi questa proposta semplicistica, eppure le scelte del maestro ebbero il merito di raggiungere massivamente il grande pubblico, come le orchestre sopra menzionate. Continua a leggere

Ricardo Tanturi – Discografia

Tag

,

R-7623273-1445363324-2047.jpeg

Lo sforzo artistico di Ricardo Tanturi si concentrò nel decennio a cavallo tra la fine degli anni ’30 e gli anni ’40, quando incise la maggior parte dei suoi brani più popolari, ancora molto apprezzati nelle milonghe. Il percorso completo del Caballero del Tango vide 180 temi registrati, principalmente per la casa discografica RCA Victor. Eppure, fu la concorrente Odeón ad ingaggiare Tanturi per le sue prime performance. Il 23 giugno 1937 uscì il disco che segnò l’inizio della carriera discografica di “Ricardo Tanturi y su Orquesta Típica Los Indios”, contenente i tanghi Tierrita (strumentale) e A la luz del candil (voce di Carlos Ortega). Un secondo disco venne inciso ad un anno di distanza, prima che Tanturi lasciasse la Odeón per approdare alla Victor: ancora una volta vennero incisi un tango strumentale, Gallo ciego, ed uno cantato da Carlos Ortega, Carrasco.
Continua a leggere

Ricardo Tanturi – Biografia

Tag

,

ricardo tanturi

Ricardo Tanturi “El caballero del Tango” fu pianista, compositore e direttore d’orchestra. Nacque a Buenos Aires, nel quartiere di Barracas, da una famiglia di origine italiana, il 27 gennaio 1905. Inizialmente, all’età di 11 anni, iniziò a studiare violino con il maestro Francisco Alessio, zio del celebre bandoneonista e direttore Enrique Alessio. Fu il fratello Antonio Tanturi, già codirettore e pianista dell’Orquesta Típica Tanturi-Petrone a convincere Ricardo nel lasciare il violino per dedicarsi allo studio del pianoforte, insegnandogli i primi rudimenti. La sua carriera artistica iniziò nel 1924, con alcune partecipazioni a festival di beneficienza ed eventi in club di quartiere, fino ad arrivare davanti ai microfoni di LOY Radio Nacional (successivamente chiamata Belgrano), insieme a suo fratello Antonio. Continua a leggere